ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

LE SILENCE EST D'OR

Partecipazioni

Venezia Ieri - Retrospettiva René Clair
40. Mostra Internazionale del Cinema (1983)

Supporti:

IL SILENZIO E' D' ORO (1947)

IL SILENZIO E' D'ORO (1947)

SILENZIO E' D'ORO (IL)

COPIA DEL FILM IL SILENZIO È D'ORO (1989)


TraduzioneIL SILENZIO È D'ORO
Titolo BiennaleLE SILENCE EST D'OR
Tit. distrib. ital.IL SILENZIO È D'ORO
Anno1947
RegiaRené Clair
SceneggiaturaRené Clair
FotografiaArmand Thirard, Alain Douarinou
Aiuto regiaPierre Blondy
MusicaGeorges Van Parys
InterpretiMaurice Chevalier, François Périer, Marcelle Derrien, Dany Robin, Robert Pizani, Christiane Sertilange
NazionalitàFrancia
LinguaFrancese
Dati tecniciLungometraggio, Bianco e Nero, 100 minuti
ScenografiaLéon Barsacq
CostumiChristian Dior
ProduzioneRené Clair Productions, Pathé, RKO Radio Pictures

Sinossi: Siamo nel 1906, ai tempi eroici del cinema: René Clair nel pieno della sua ispirazione coglie l’occasione per rappresentare con ironia affetto e tenerezza i primi passi di un ’arte nascente, i balbettii, le fantasie, gli entusiasmi, i sogni. Tutta un’epoca viene colta nella sua essenza: i boulevards, il caffè-concerto, il cinematografo dei pionieri. Monsieur Emile è appunto uno di quelli, come Zecca, come Nonguet; lo vediamo alle prese con la finzione più completa: filmare in una giornata canicolare un grigio dramma invernale. Approfitta di questa situazione e della sua esperienza per fare la corte alle donne; ma lo vediamo dare anche paterni consigli ad un giovane bravo e incerto che lavora con lui, Jacques. Offre anche caritatevolmente ospitalità alla figlia di un vecchio compagno di music-hall, Madeleine, e a poco a poco perde la testa per lei. Ma Madeleine ha per lui solo una specie di riconoscenza filiale; l’amore nascerà invece fra lei e Jacques: nella scena del dramma orientale li vedremo interpretare davanti alla macchina da parte la parte degli innamorati, che è anche la loro parte nella vita.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright