ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

STORIA D'AMORE E D'AMICIZIA

Partecipazioni

Cinema Italiano 82 - Vittorio De Sica
Mostra Internazionale del Cinema (1982)


Titolo BiennaleSTORIA D'AMORE E D'AMICIZIA
Anno1982
RegiaFranco Rossi
SceneggiaturaEnnio De Concini
SoggettoGuglielmo Spoletini
FotografiaSandro Messina
MusicaMario Nascimbene
InterpretiClaudio Amendola, Massimo Bonetti, Barbara De Rossi, Ferruccio Amendola, José Quaglio, Massimo Dapporto
NazionalitàItalia
LinguaItaliano
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 110 minuti
MontaggioGiancarlo Cersosimo
ScenografiaVittorio Voglino
CostumiMaria Teresa Stella
ProduzioneRai-Rete 1

Sinossi: La storia attraversa il periodo più oscuro di Roma e del paese, dalla vergognosa emarginazione degli ebrei (anno '38) alla caccia spietata degli stessi durante l’occupazione nazista (anno ’43-'44) Non è una storia di ghetto (due dei tre giovani protagonisti sono ebrei) perchè dal ghetto i due si tengono lontano temendolo come una trappola di dolore e di morte, e in sinagoga ci vanno solo quando le disgrazie li avvicinano a Dio. I mieii due ragazzi ebrei Davide Sonnino e Sara di Nepi sono di Trastevere, due sotto-proletari di Trastevere, e si rendono conto di essere ebrei solo quando una legge iniqua li dichiara diversi dagli altri; quanto a Cesare Costantini, il terzo del terzetto, è troppo preso dal suo problema di "antifascismo viscerale", per porsi il problema dell'emarginazione degli amici Davide e Sara in termini morali. Per lui è normale che i fascisti si siano comportati così.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright