ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

WO KOU DE ZONG JI

Partecipazioni

Orizzonti
68. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2011)

Supporti:

WOKOU DE ZONGJI - THE SWORD IDENTITY

Documenti ASAC

Foto


Titolo BiennaleWOKOU DE ZONGJI
Anno2011
RegiaHaofeng Xu
SceneggiaturaHaofeng Xu
FotografiaMeng Xiaoqing, Sha Jincheng
MusicaYang (I) Zhang
InterpretiYu Chenghui, Zhao Yuanyuan, Ma Jun, Yang (III) Song, Ma Jun, Yao Weiping, Ke (III) Ma, Zhexin Liu, Fujing Xu, Mulati Miwa, Aini Xiaolenayi, Yeerken Hasiyan, Bing Bo, Keqin Ou, Guisheng Li
NazionalitàCina
LinguaCinese
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 108 minuti, DCP
MontaggioXu Haofeng
ScenografiaXie Yong
CostumiLiang Tingting
ProduzioneGootime Cultural Communication

Sinossi: L'epoca della dinastia Ming. I pirati giapponesi sono stati elminati da tempo, e ci sono quattro famiglie di arti marziali a Guancheng. Chi vuole stabilire la propria setta nel mondo delle arti marziali deve provare a battere queste. Quando lo sfidante è Liang Henlu, non solo la sua richiesta viene rifiutata, ma viene anche cacciato dalla città. Il motivo è l'uso di una spada giapponese, mentre i maestri cinesi non vogliono armi straniere. Le quattro famiglie gli danno la caccia come fosse un pirata giapponese. Qiu Dongyue, il migliore maestro di arti marziali, aveva lasciato la famiglia per vivere come eremita in montagna dopo aver scoperto l'infedeltà della moglie, e ritorna in città alla notizia della presenza del pirata. Dopo una serie di combattimenti si scopre che l'arma non era giapponese, ma quella usata dal famoso generale Qi per resistere ai pirati. Liang Henlu voleva tramandare ai civili l'abilità nella spada. Alla fine la sua spada viene accettata dalle quattro famiglie e considerata arma cinese.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright