ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

CONVITTO FALCONE

Partecipazioni

Proiezione Speciale
69. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2012)


Titolo BiennaleCONVITTO FALCONE
RegiaPasquale Scimeca
InterpretiPietro D’agostino, Donatella Finocchiaro, Enrico Lo Verso, Vincenzo Albanese, Filippo Luna, Marcello Mazzarella, Guja Jelo, David Coco, Salvatore Sclafani
NazionalitàItalia
LinguaItaliano
Dati tecniciCortometraggio, Colore, 30 minuti

Sinossi: Il film è tratto da un racconto di Giuseppe Cadili ed è dedicato a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino per i vent’anni della loro morte, anche pensando ai trent’anni di Pio La Torre, di Carlo Alberto Dalla Chiesa, e tanti altri. La storia è ambientata ai nostri giorni, è un racconto con protagonisti dei ragazzi che si trovano a confrontarsi con il senso della giustizia, anche attraverso gesti piccoli e quotidiani.- Antonio ha solo undici anni, quando, grazie a una borsa di studio, lascia la sua casa in un piccolo paese delle Madonie per andare a studiare al Convitto Nazionale “Giovanni Falcone” di Palermo. Ma Antonio soffre molto lontano da casa e per questo assume un atteggiamento svogliato e scostante. Invano, il professore Carella cerca di coinvolgerlo nelle attività del giornalino che prepara per la commemorazione dell’anniversario della strage di Capaci. Durante l’anno scolastico viene organizzato un torneo di calcio e Antonio decide di truccare la partita decisiva, ricattando il suo amico Salvatore, che di quella partita sarà l’arbitro. Ma i dubbi e i rimorsi lo tormentano: è “uno dei ragazzi della scuola di Falcone”, come gli ricorda sempre il professore Carella. Come può commettere un’azione illegale proprio lì dove il giudice assassinato dalla mafia ha frequentato le scuole elementari?

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright