ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

LA GRANDE GUERRA

Gran premio Leone d'oro di San Marco (ex aequo) (1959)

Partecipazioni

Film in Concorso
20. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (1959)

L'industria dei prototipi - Retrospettiva
60. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (2003)

Aspettando la Mostra
66. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2009)

Retrospettiva - Questi fantasmi 2: Cinema Italiano Ritrovato - Lungometraggi
66. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2009)

Supporti:

GRANDE GUERRA (LA)

GRANDE GUERRA (LA)

LA GRANDE GUERRA

Documenti ASAC

Foto
Pellicola in archivio


Titolo BiennaleLA GRANDE GUERRA
Tit. distrib. ital.LA GRANDE GUERRA
Anno1959
RegiaMario Monicelli
SceneggiaturaMario Monicelli, Luciano Vincenzoni, Agenore Incrocci, Furio Scarpelli
SoggettoMario Monicelli, Luciano Vincenzoni, Agenore Incrocci, Furio Scarpelli
FotografiaGiuseppe Rotunno
MusicaNino Rota
InterpretiAlberto Sordi, Vittorio Gassman, Silvana Mangano, Bernard Blier, Folco Lulli
NazionalitàFrancia, Italia
LinguaItaliano
Dati tecniciLungometraggio, Bianco e Nero, 136 minuti, 35 mm
MontaggioAdriana Novelli
ScenografiaMario Garbuglia
CostumiDanilo Donati
ProduzioneDino De Laurentiis Cinematografica

Sinossi: L'Italia si prepara alla prima guerra mondiale. Il milanese Giovanni Busacca vorrebbe riuscire ad evitare l'arruolamento così il romano Oreste Jacovacci gli fa capire che solo dietro compenso lo farà riformare. In realtà non è così e Giovanni si mette a caccia di Oreste per dargli una lezione; ma quando si ritrovano tra i due nasce l'amicizia. Entrambi vengono spediti al fronte e si offrono volontari per portare un messaggio a un distaccamento. Nella via del ritorno, per evitare uno scontro, si rifugiano in un casolare sperduto. Scoperti dagli austriaci vengono considerate delle spie e vengono minacciati in cambio di informazioni. I due si dimostreranno più coraggiosi di quanto non pensassero.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright