ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

LA PRIMA NEVE

Partecipazioni

Orizzonti
70. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2013)

Supporti:

LA PRIMA NEVE (2013)

Documenti ASAC

Foto


Titolo BiennaleLA PRIMA NEVE
Tit. distrib. ital.LA PRIMA NEVE
Anno2013
RegiaAndrea Segre
SceneggiaturaAndrea Segre, Marco Pettenello
FotografiaLuca Bigazzi
MusicaPiccola Bottega Baltazar
InterpretiJean-Christophe Folly, Matteo Marchel, Anita Caprioli, Peter Mitterrutzner, Giuseppe Battiston, Paolo Pierobon, Leonardo Paoli, Lorenzo Pintarelli, Marco Paolini
NazionalitàItalia
LinguaFrancese, Italiano
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 105 minuti, DCP
MontaggioSara Zavarise
ScenografiaLeonardo Scarpa
CostumiSilvia Nebiolo
ProduzioneJolefilm
Distribuzione italianaParthenos

Sinossi: La prima neve è quella che tutti in valle aspettano. È quella che trasforma i colori, le forme, i contorni. Dani però non ha mai visto la neve. Dani è nato in Togo, ed è arrivato in Italia in fuga dalla guerra in Libia. È ospite di una casa di accoglienza a Pergine, paesino nelle montagne del Trentino, ai piedi della valle dei Mocheni. Ha una figlia di un anno, di cui però non riesce a occuparsi. C’è qualcosa che lo blocca. Un dolore profondo. Dani viene invitato a lavorare nel laboratorio di Pietro, un vecchio falegname e apicoltore della valle, che vive in un maso di montagna insieme alla nuora Elisa e al nipote Michele, un ragazzino di 10 anni la cui irrequietezza colpisce subito Dani. Il padre di Michele è morto da poco, lasciando un grande vuoto nella vita del ragazzino, che vive con conflitto e tensione il rapporto con la madre e cerca invece supporto e amicizia nello zio Fabio. La neve prima o poi arriverà e non rimane molto tempo per riparare le arnie e raccogliere la legna. Un tempo breve e necessario, che permette a dolori e silenzi di diventare occasioni per capire e conoscere. Un tempo per lasciare che le foglie, gli alberi e i boschi si preparino a cambiare. In quel tempo e in quei boschi, prima della neve, Dani e Michele potranno imparare ad ascoltarsi.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright