ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

NOCTURNAL ANIMALS

Leone d'argento - Gran Premio della Giuria (2016)

Partecipazioni

Venezia 73. - Concorso
73. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2016)

Documenti ASAC

Foto


TraduzioneANIMALI NOTTURNI
Titolo BiennaleNOCTURNAL ANIMALS
Tit. distrib. ital.ANIMALI NOTTURNI
Anno2016
RegiaTom Ford
SceneggiaturaTom Ford
FotografiaSeamus McGarvey
MusicaAbel Korzeniowski
InterpretiJake Gyllenhaal, Amy Adams, Michael (II) Shannon, Aaron Taylor-Johnson, Isla Fisher, Laura Linney, Armie Hammer, Ellie Bamber
NazionalitàStati Uniti D'America
LinguaInglese
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 115 minuti, DCP, Eric Frazier, Robert Bell, Mark Harris, Casey Schatz
MontaggioJoan Sobel
ScenografiaShane Valentino
CostumiArianne Phillips
ProduzioneNocturnal Animals Productions
Distribuzione internazionaleFilmNation Entertainment
Distribuzione italianaUniversal Pictures Italy

Sinossi: Dal regista e sceneggiatore Tom Ford, un inquietante thriller romantico, che esplora il sottile confine tra amore e crudeltà, vendetta e redenzione. Susan Morrow, una mercante d’arte di Los Angeles, conduce una vita agiata ma vuota insieme al marito Hutton Morrow. Durante un weekend, mentre Hutton è via per un viaggio di lavoro, Susan trova un pacco inaspettato nella cassetta delle lettere. È un romanzo intitolato Nocturnal Animals, scritto dal suo ex marito, Edward Sheffield, con cui Susan non ha contatti da anni. Insieme al manoscritto c’è un biglietto di Edward che incoraggia Susan a leggere il libro e a chiamarlo durante la sua visita in città. Sola nel suo letto, di notte, Susan si immerge nella lettura. Il romanzo è dedicato a lei... ...ma il contenuto è violento e devastante. Susan è molto colpita dalla scrittura di Edward e non può fare a meno di ricordare i momenti più intimi della loro storia d’amore. Cercando di guardare dentro se stessa oltre la superficie patinata della sua esistenza, Susan vede sempre più chiaramente come quel libro sia il racconto di una vendetta, che la costringe a rivalutare le scelte fatte e risveglia in lei una capacità di amare che temeva di aver perso, mentre la storia procede verso una resa dei conti che riguarderà sia l’eroe del romanzo che lei.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright