ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

IL VANGELO SECONDO MATTEO

Premio speciale della Giuria (1964)

Partecipazioni

In Concorso
25. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (1964)

Pier Paolo Pasolini un Cinema di Poesia
45. Mostra Internazionale del Cinema (1988)

Rassegna Pasolini Mediterraneo
Mediterraneo - Laboratorio Internazionale del Teatro (2008)

Supporti:

VANGELO SECONDO MATTEO (IL)

VANGELO SECONDO MATTEO (IL)

VANGELO SECONDO MATTEO (IL)

Documenti ASAC

Foto
Pellicola in archivio
Sequenza dal film (1,45 MB, formato WMV)


Titolo BiennaleIL VANGELO SECONDO MATTEO
Tit. distrib. ital.IL VANGELO SECONDO MATTEO
Anno1964
RegiaPier Paolo Pasolini
SceneggiaturaPier Paolo Pasolini
FotografiaTonino Delli Colli
MusicaJohann Sebastian Bach, Wolfgang Amadeus Mozart, Sergej Sergeevič Prokofiev, Anton Webern
InterpretiEnrique Irazoqui, Susanna Pasolini, Mario Socrate, Marcello Morante, Margherita Caruso, Settimio Di Porto, Alfonso Gatto, Luigi Barbini, Giacomo Morante, Giorgio Agamben, Guido Cerretani, Rosario Migale, Ferruccio Nuzzo, Marcello Galdini, Elio Spaziani, Enzo Siciliano, Otello Sestili, Rodolfo Wilcock, Alessandro Clerici, Amerigo Bevilacqua, Francesco Leonetti, Franca Cupane, Paola Tedesco, Rossana Di Rocco, Renato Terra, Eliseo Boschi, Natalia Ginzburg, Ninetto Davoli
NazionalitàFrancia, Italia
LinguaItaliano
Dati tecniciLungometraggio, Bianco e Nero, 137 minuti, 35 mm
MontaggioNino Baragli
ScenografiaLuigi Scaccianoce
CostumiDanilo Donati
ProduzioneArco Film, Lux C.ie Cinématographique de France

Sinossi: La nascità di Gesù avvenne a Betlemme di Giudea. Erode il Grande e i suoi cortigiani rimasero profondamente turbati alla notizia della nascita del "re dei Giudei". Ed ecco compiersi la terribile strage degli Innocenti, mentre Giuseppe, avvisato in sogno dall'angelo, fugge con la sua famiglia e va in Egitto...

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright