ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA

Partecipazioni

Personale Antonioni
59. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (2002)

Supporti:

IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA (1989)

IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA

IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA

IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA

IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA


Titolo BiennaleIDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA
Tit. distrib. ital.IDENTIFICAZIONE DI UNA DONNA
Anno1982
RegiaMichelangelo Antonioni
SceneggiaturaMichelangelo Antonioni, Gérard Brach, Tonino Guerra
SoggettoMichelangelo Antonioni
FotografiaCarlo Di Palma
Aiuto regiaGianni Arduini
MusicaJohn (I) Foxx
InterpretiTomas Milian, Christine Boisson, Daniela Silverio, Marcel Bozzuffi, Lara Wendel, Veronica Lazar, Sandra Monteleoni, Gianpaolo Saccarola, Itaco Nardulli, Carlos Alberto Valles, Sergio Tardioli, Paola Dominguín, Arianna De Rosa, Pier Francesco Aiello, Giada Gerini, Stefania D'Amario, Alessandro Ruspoli, Luisa Della Noce
NazionalitàItalia
LinguaInglese, Francese, Italiano
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 128 minuti
MontaggioMichelangelo Antonioni
ScenografiaAndrea Crisanti
CostumiPaola Comencini
ProduzioneIter Film, Gaumont

Sinossi: Niccolò è un cineasta sui 40 anni che vive a Roma, ed è alla ricerca di una protagonista femminile per un suo lavoro. Un giorno incontra Mavi, una giovane aristocratica, piuttosto bizzarra e attraente. Niccolò se ne invaghisce fino a dimenticare il suo film. Ma, da quando ha intrecciato la sua relazione con Mavi, si inserisce il "giallo" nella vita di Niccolò: telefonate che lo minacciano di cessare la relazione, incontri con un emissario misterioso: viene seguito e sorvegliato. Mavi, sfugge ad ogni spiegazione e alla fine scompare. Niccolò la cerca, la rintraccia; ma senza esito, per i legami che Mavi ha contratto con un'altra donna. In tutte queste vicende, Niccolò frequenta i più svariati ambienti sociali e si sente spaesato come in un mondo di stranieri che parlano la sua stessa lingua, ma hanno una mentalità diversa. Intanto è venuta in aiuto di Niccolò un'altra donna, solare e diretta, Ida. Anche con Ida, Niccolò cerca di rivivere la situazione ambigua vissuta con Mavi, nella quale, cercando una donna per il suo film, ha trovato una donna per se stesso, dopo aver rotto con la moglie e avendo solo saltuari rapporti col figlioletto. Ma Ida è troppo lucida concreta per accettare una storia come questa, tanto più che attende un figlio, frutto di una precedente relazione, che Niccolò non riconoscerà mai. Ora a Niccolò non rimane che cambiare il soggetto del suo film.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright