ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

ALRAUNE

Partecipazioni

Retrospettiva Cinema di Weimar (1919-1932) - Proiezioni integrative per i giornalisti
26. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia (1965)

Documenti ASAC

Foto


TraduzioneLA MANDRAGORA
Titolo BiennaleALRAUNE
Tit. distrib. ital.LA MANDRAGORA
Anno1927
RegiaHenrik Galeen
SceneggiaturaHenrik Galeen
SoggettoHanns Heinz Ewers
FotografiaFranz Planer
InterpretiBrigitte Helm, Paul Wegener, Iván Petrovich, Käthe Haack, Valeska Gert
NazionalitàGermania
Dati tecniciLungometraggio, Bianco e Nero, 108 minuti
ScenografiaWalter Reimann, Max Heilbronner
ProduzioneAma Film

Sinossi: Il famoso biologo Brinken è riuscito a creare in laboratorio esseri viventi. Progetta la creazione di un essere umano artificiale. Brinken si procura il cadavere di un impiccato e convince il nipote a portargli una prostituta in laboratorio. Mentre Brinken tenta di fecondare la donna col seme dell'impiccato, la paziente muore. L'esperimento riesce: nasce una bambina, Alraune, che il professore adotta. La chiude in un convento fino a sedici anni. Wolf si innamora di Alraune, ma non ci sarà seguito a questo sentimento. Alraune viene a conoscenza della sua origine e decide di vendicarsi.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright