ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

L'ORDINE DELLE COSE

Partecipazioni

Proiezioni Speciali
74. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2017)

Documenti ASAC

Foto


Titolo BiennaleL'ORDINE DELLE COSE
Tit. distrib. ital.L'ORDINE DELLE COSE
Anno2017
RegiaAndrea Segre
SceneggiaturaAndrea Segre, Marco Pettenello
FotografiaValerio Azzali
MusicaSergio Marchesini
InterpretiPaolo Pierobon, Giuseppe Battiston, Valentina Carnelutti, Olivier Rabourdin, Fabrizio Ferracane, Yusra Warsama, Roberto Citran, Fausto Russo Alesi, Hossein Taheri
NazionalitàFrancia, Italia
LinguaArabo, Inglese, Italiano
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 112 minuti, DCP
MontaggioBenni Atria
ScenografiaLeonardo Scarpa
CostumiSilvia Nebiolo
ProduzioneJolefilm, Mact Productions
CoproduzioneRai Cinema, Sophie Dulac Productions
Distribuzione internazionaleBe for Films
Distribuzione italianaParthenos

Sinossi: Corrado è un alto funzionario del Ministero degli Interni italiano specializzato in missioni internazionali contro l’immigrazione clandestina. Il Governo italiano lo sceglie per affrontare una delle spine nel fianco delle frontiere europee: i viaggi illegali dalla Libia verso l’Italia. La missione di Corrado è molto complessa, la Libia post-Gheddafi è attraversata da profonde tensioni interne e mettere insieme la realtà libica con gli interessi italiani ed europei sembra impossibile. Corrado, insieme a colleghi italiani e francesi, si muove tra stanze del potere, porti e centri di detenzione per migranti. La sua tensione è alta, ma lo diventa ancor di più quando infrange una delle principali regole di autodifesa di chi lavora al contrasto dell’immigrazione: mai conoscere nessun migrante, considerarli solo numeri. Corrado, invece, incontra Swada, una donna somala che sta cercando di scappare dalla detenzione libica e di attraversare il mare per raggiungere il marito in Europa. Come tenere insieme la legge dello Stato e l’istinto umano di aiutare qualcuno in difficoltà? Corrado prova a cercare una risposta nella sua vita privata, ma la sua crisi diventa sempre più intensa e s’insinua pericolosa nell’ordine delle cose.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright