ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

IL PORTIERE DI NOTTE

Partecipazioni

Venezia Classici - Restauri
75. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2018)

Supporti:

PORTIERE DI NOTTE (IL)

PORTIERE DI NOTTE (IL)


Titolo BiennaleIL PORTIERE DI NOTTE
Tit. distrib. ital.IL PORTIERE DI NOTTE
Anno1974
RegiaLiliana Cavani
SceneggiaturaLiliana Cavani, Italo Moscati
FotografiaAlfio Contini
MusicaDaniele Paris
InterpretiDirk Bogarde, Charlotte Rampling, Philippe Leroy, Gabriele Ferzetti, Nora Ricci, Isa Miranda, Giuseppe Addobbati, Amedeo Amodio, Marino Masé
NazionalitàItalia
LinguaInglese
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 120 minuti, 35 mm
MontaggioFranco Arcalli
ScenografiaJean-Marie Simon, Nedo Azzini
CostumiPiero Tosi
ProduzioneLotar Film

Sinossi: Vienna, 1957. In un albergo “fin de siècle” Max, il portiere di notte, riconosce in una cliente, moglie di un direttore d’orchestra, Lucia, un’adolescente che quindici anni prima era internata in un lager nazista. Max era un ufficiale delle SS e aveva istituito con la ragazza un rapporto sadomasochistico, misto di tenerezza e crudeltà profonda, di una torbida ma commossa complicità. Anche Lucia ha riconosciuto Max, e fatalmente, anche sotto la spinta di circostanze eccezionali, il rapporto tra i due, tra la vittima e il carnefice, si stringe nuovamente. Max tra l’altro vuole evitare che Lucia sia chiamata a testimoniare in una sorta di processo che suoi ex commilitoni stanno intentando. Questi “processi” vengono allestiti dagli stessi ex nazisti per “rimuovere” negli accusati ogni complesso di colpa. E i giudici fanno sparire i testimoni pericolosi. Max e Lucia, ormai legati in modo inscindibile, conosceranno insieme tutte le sfumature dell’odio e dell’amore, della tenerezza e della violenza, e insieme andranno incontro al loro tragico, predeterminato e forse desiderato destino.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright