ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

LA CÉRÉMONIE

Coppa Volpi per la migliore attrice protagonista a Isabelle Huppert (1995)
Coppa Volpi per la migliore attrice protagonista a Sandrine Bonnaire (1995)

Partecipazioni

Venezia 52 - In Concorso
52. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1995)

Venezia 52 - In Concorso
52. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1995)


Titolo BiennaleLA CÉRÉMONIE
Tit. distrib. ital.IL BUIO NELLA MENTE
Anno1995
RegiaClaude Chabrol
SceneggiaturaClaude Chabrol, Caroline Eliacheff
SoggettoRuth Rendell
FotografiaBernard Zitzermann
MusicaMatthieu Chabrol
Aiuto regiaCécile Maistre
InterpretiSandrine Bonnaire, Isabelle Huppert, Jacqueline Bisset, Jean-Pierre Cassel, Virginie Ledoyen, Valentin Merlet
NazionalitàFrancia, Germania
LinguaFrancese
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 111 minuti, 35 mm
MontaggioMonique Fardoulis
ScenografiaDaniel Mercier
CostumiCorinne Jorry
ProduzioneMK2 Productions, Prokino Filmproduction GMBH, France 3 Cinéma
DistribuzioneMK2 Productions
Distribuzione italianaMikado Film

Sinossi: Chaterine Lelièvre è soddisfatta di avere assunto Sophie, una giovane domestica zelante e obbediente, poco incline alle chiacchere e solitaria, la quale riprende in mano la "Belle Maolouinière", la ricca dimora di famiglia. Mentre i Lelièvre sono in vacanza, Sophie, fa la conoscenza di Jeanne, l'impiegata postale. Le due donne, un giorno, si trovano a confessarsi indirettamente di aver ucciso l'una la figlia, l'altra il padre. In entrambi i casi la giustizia non è riuscita a raccogliere prove contro di loro. La somiglianza delle loro situazioni e il cinismo delle loro reazioni le rendono comnplici. A poco a poco i Lelièvre, e soprattutto il padre cominciano a trovare Sophie insolente, anzi, "ripugnante". Jeanne, che spesso, di nascosto, passa la notte con l'amica, viene invitata a non rimettere più piede alla "Belle Maolouinière". La situazione degenera al punto che i Lelièvre, licenziano Sophie. Ma una sera, mentre la famiglia è riunita davanti alla televisione, Jeanne e Sophie si introducono nella dimora e si vendicano a modo loro.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright