ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

VANYA ON 42ND STREET

Partecipazioni

Finestra sulle Immagini - Lungometraggio
51. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1994)


Titolo BiennaleVANYA ON 42ND STREET
Tit. distrib. ital.VANIA SULLA 42ESIMA STRADA
Anno1994
RegiaLouis Malle
SceneggiaturaDavid Mamet
FotografiaDeclan (I) Quinn
MusicaJoshua Redman
InterpretiLouis Malle, Andre Gregory, Wallace Shawn, Julianne Moore, Brooke (I) Smith, George Gaynes, Lynn (I) Cohen, Phoebe Brand, Jerry (I) Mayer, Larry Pine
NazionalitàStati Uniti D'America
LinguaInglese
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 119 minuti, 35 mm
MontaggioNancy Baker
CostumiGary Jones
ProduzioneThe Vanya Company Inc
DistribuzioneMayfair Entertainment International

Sinossi: Louis Malle e il regista teatrale André Gregory si incontrano a un chiosco di hot dog sulla 42esima strada a New York.Uno alla volta arrivano anche gli altri membri della troupe; tutti insieme vanno al New Amsterdam Theatre, un vecchio teatro piuttosto malridotto. Sotto la direzione di Gregory si svolgono le prove per la messa in scena di Zio Vanja. Un gruppo di amici e parenti si riuniscono nella casa del professor Serebrjakov e della sua seconda moglie Elena. Insieme a loro ci sono anche zio Vanja e Sonja, la figlia di primo letto di Serebrjakov. Il professore è talmente borioso da provocare in zio Vanja una reazione clamorosa: afferrata una pistola gli spara due colpi, mancandolo. Ma nemmeno un incidente del genere è in grado di cambiare le cose: in casa Serebrjakov tutto torna come prima, il tempo riprende a scorrere nel lento torpore della stagione che passa. Il film riunisce nuovamente il cast della produzione teatrale di Zio Vanja, messo in scena da André Gregory al Victory Theatre di New York nel 1990, sulla base della rilettura del testo cecoviano operata da David Mamet. È anche l’occasione per riunire nuovamente il team di My Dinner with André, il film diretto da Malle nel 1981.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright