ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

THIS IS THE NIGHT

Partecipazioni

Retrospettiva Prima dei Codici 2 - Alle Porte di Hays
48. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (1991)


Titolo BiennaleTHIS IS THE NIGHT
Anno1932
RegiaFrank Tuttle
SceneggiaturaGeorge Marion Jr., Benjamin Glazer
FotografiaVictor Milner
InterpretiLili Damita, Charlie Ruggles, Roland Young, Thelma Todd, Cary Grant, Irving Bacon, Claire Dodd, Davison Clark
NazionalitàStati Uniti D'America
Dati tecniciLungometraggio, Bianco e Nero
ProduzioneParamount Publix Corp.
DistribuzioneParamount Publix Corp.
NoteDurata originale 75,78 o 80 minuti

Sinossi: Claire Matthewson e il suo amante, Gerald Gray, stanno per lasciare Parigi e fare un viaggio a Venezia quando il marito di Claire, Stephen lanciatore di giavellotto, torna prima del previsto dalle Olimpiadi di Los Angeles. Gerald e Claire, sorpresi insieme, sostengono che il viaggio era per due coppie, e Gerald assolda un'attrice rispettabile e senza un soldo di nome Germaine perchè finga di essere sua moglie. Una volta giunto a Venezia, Gerald, pensando che Germaine sia Chou-Chou, attrice affascinante e sofisticata, si innamora di lei, come anche Stephen, e Claire diventa gelosa. Quando arriva ubriaco l'amico di Gerald, Bunny West, per portare fuori Germaine, Gerald le ordina di ritirarsi nella sua stanza umiliandola. Più tardi Gerald bacia Germaine al chiaro di luna e lei scappa nella sua stanza. Poi Claire e Gerald trovano, nella stanza di Germaine, Stephen che la sta proteggendo da un "ladruncolo" che si scopre poi essere Bunny e pensano che Germaine si stia comportando come fosse Chou-Chou. Gerald confessa che Germaine non è sua moglie e Stephen decide di averlo sempre saputo. Claire, ancora innamorata di Stephen, fa la pace con lui. Dopo che Bunny rivela che Germaine ha fatto la parte di Chou-Chou, Gerald la insegue e in gondola le chiede la mano.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright