ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

IL SEGRETO DEL BOSCO VECCHIO

Partecipazioni

Venezia 50 - Fuori Concorso
50. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1993)

Leone d'oro alla carriera
65. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (2008)

Documenti ASAC

Foto


Titolo BiennaleIL SEGRETO DEL BOSCO VECCHIO
Tit. distrib. ital.IL SEGRETO DEL BOSCO VECCHIO
Anno1993
RegiaErmanno Olmi
SceneggiaturaErmanno Olmi
SoggettoDino Buzzati
FotografiaDante Spinotti
MusicaFranco Piersanti
InterpretiPaolo Villaggio, Giulio Brogi, Riccardo Zannantonio, Lino Pais Marden, Luciano Zandonella, Silvano Cetta, Ernesto de Martin Modolado
NazionalitàItalia
LinguaItaliano
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 134 minuti, 35 mm
MontaggioPaolo Cottignola, Fabio Olmi
ScenografiaPaolo Biagetti
CostumiMaurizio Millenotti
ProduzionePenta Film
Distribuzione internazionalePenta International
Distribuzione italianaPenta Film

Sinossi: Una favola o, meglio ancora una parabola: narrazione esemplare per cogliere i significati ultimi di fatti e vicende che ci riguardano, che ci coinvolgono con sentimenti e responsabilità nei confronti dei quali dobbiamo rendere conto. Il colonnello Sebastiano Procolo e il piccolo Benvenuto ricevono in eredità, dal vecchio zio e prozio Antonio Morro, una casa e un bel patrimonio di boschi. Unica raccomandazione, quella di curare e rispettare una piccola parte della foresta: il cosiddetto "Bosco Vecchio". Ma, mentre per Benvenuto il bosco è luogo di gioco e di scoperte meravigliose, per il colonnello invece, le foreste sono soprattutto fonte di guadagno ("sennò a cosa serve essere padroni!..."). La morale della favola per alcuni potrà essere scontata. Per altro, speriamo, ancora attuale e necessaria.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright