ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

BOUM BOUM

Partecipazioni

Settimana Internazionale della Critica
47. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (1990)

Supporti:

BOOM BOOM


Titolo BiennaleBOOM BOOM
Anno1990
RegiaRosa Vergés
SceneggiaturaJordi Beltrán, Rosa Vergés
FotografiaJosep M. Civit
Aiuto regiaAna Muñoz
MusicaJordi Beltrán
InterpretiViktor Lazlo, Sergi Mateu, Fernando Guillén Cuervo, Àngels Gonyalons, Pepe Rubianes, Pepa López, Ángel Jovè, Inés Navarro, Gemma Cuervo, Ann Petersen, Conrado San Martín, Félix Rotaeta, Janine Calvo, Alicia Agut, Josefa Tubau, Francesc Orella, Gloria (I) Martí, Gloria Rognoni, Arnau Vilardebó, Àngels Aymar, Encarna (II) Sánchez, Carme Callol, Sandra Sandri, Lluïsa Castell, Mariano De La Cruz
NazionalitàBelgio, Spagna
LinguaSpagnolo
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 92 minuti, 35 mm, Marisa Aguinaga
MontaggioSusana Rossberg
ScenografiaRosa Ros
CostumiMaria Gil
ProduzioneArsenal Films, Lamy Films
DistribuzioneEuropex

Sinossi: Barcellona. E' una calda serata. Sofía, una avvenente e passionale dentista, e Tristán, il bel proprietario di un negozio di calzature - vittime entrambi di una delusione amorosa - decidono di non innamorarsi più. Abitano nello stesso palazzo, eppure non si sono mai visti nè incontrati. Un giorno un paziente di Sofía, Angel, si trasferisce nell'appartamento di Tristán. Imbattutosi in Sofía, la riconosce e la invita a bere qualcosa al bar dove lavora. Quando Sofía arriva, una serie di malintesi costringono Angel ad andarsene e a farsi sostituire da Tristán. Il giovane invita Sofía a bere insieme a lui un Bloody Mary molto speciale. L'effetto del cocktail è immediato. Come un elisir d'amore, li travolge. Sorpresa, Sofía scappa. Mentre tenta di raggiungerla, Tristán si ferisce. Il guanto smarrito durante la fuga gli permetterà di scoprire che la donna misteriosa e sensuale che sta cercando altri non è se non la sua vicina di casa.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright