ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

LUCIO AMELIO / TERRAE MOTUS

Partecipazioni

Finestra sulle Immagini - Video - Documentario
50. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1993)


Titolo BiennaleLUCIO AMELIO / TERRAE MOTUS
Anno1993
RegiaMario Martone
FotografiaAngelo Pacchetti
ProduttoreMilena Ripellino
NazionalitàItalia
Dati tecniciMediometraggio, Colore, 53 minuti, sonoro magnetico, Beta SP e BVU
MontaggioGianni Lari
ProduzioneRai Radiotelevisione Italiana

Sinossi: Lucio Amelio inizia la sua attività di gallerista nel 1963: da allora si dedica a portare a Napoli artisti del calibro di Beuys, Warhol, Twombly, Rauschenberg, e a sostenere l'affermazione internazionale di artisti meridionali come Longombardi, Paladini, Alfano e Tatafiore. Il suo lavoro più importante nasce nel 1980, all'indomani del terremoto: lancia un appello ad artisti di tutto il mondo perchè realizzino un'opera che evochi la tragedia del terremoto, destinata a restare a Napoli per sempre. Nasce così Terrae Motus, un'imponente raccolta di tele e sculture a cui hanno lavorato più di cento artisti: una preziosissima collezione, ma soprattutto una straordinaria reazione creativa alla catastrofe. In tredici anni, Napoli non ha saputo trovare un luogo dove accoglierla. Terrae Motus è ospitata oggi alla Reggia di Caserta.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright