ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

ŠALANDA POTËMKIN

Partecipazioni

Retrospettiva Prima dei Codici. Il Cinema Sovietico Prima del Realismo Socialista 1929-1935 - Addio al grande muto
47. Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica (1990)


TraduzioneLA VELA NERA
Titolo BiennaleCËRNYJ PARUS
Anno1929
RegiaSergei Iosifovič Yutkevich
SceneggiaturaB. Fel'dman, Georgij Zelondžev-Šipov
FotografiaŽosef Martov
InterpretiPëtr Savin, Konstantin Nazarenko, Nina Šaternikova, Boris Poslavsky, Dmitrij Zajcev, Fëdor Brest
NazionalitàUrss, Unione Delle Repubbliche Socialiste Sovietiche
Dati tecniciCortometraggio, Bianco e Nero, 22 minuti
ScenografiaEvgenij Enej
ProduzioneSovkino
NoteDelle sei bobine originarie si sono conservate solo la terza e la quarta.

Sinossi: Najdenov, giovane sportivo e membro del Komsomol, parte verso il sud per raggiungere il mare. Viaggia su una motocicletta trovata per caso in una discarica d'auto. Decide di fermarsi in un piccolo villaggio di pescatori. Koreŝkov, piccolo imprenditore e grande affarista del villaggio, con la complicita' del pescatore Čirkov, ha nelle mani tutto il commercio del pesce. I due trasgrediscono impunemente l'ordinanza emanata dagli organi del potere sovietico, che regola la pesca,rendendo vani tutti i tentativi per creare una forma di consegna collettiva. Un gruppetto di Komsomol scende in lotta contro Koreŝkov e Čirkov. Ad aiutare i komsomolcy ci sono la figlia adottiva di Koreŝko, Irina e Najdenov, che scopre di essere suo fratello. La loro separazione era avvenuta nel 1918. Su iniziativa di Najdenov i komsomolcy svolgono varie attivit' di propaganda tra i pescatori. La sera proiettano film e organizzano una chiatta ove potersi incontrare. Cosi Čirkov si rende conto un po' alla volta di avere torto.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright