ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Cinema > Ricerca avanzata film
 

IL PRETE BELLO

Partecipazioni

Settimana Internazionale della Critica
46. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica (1989)


Titolo BiennaleIL PRETE BELLO
Tit. distrib. ital.IL PRETE BELLO
Anno1989
RegiaCarlo Mazzacurati
SceneggiaturaFranco Bernini, Carlo Mazzacurati, Enzo Monteleone
SoggettoGoffredo Parise
FotografiaGiuseppe Lanci
Aiuto regiaPietro Sola, Marina Zangirolami
MusicaFiorenzo Carpi
InterpretiMassimo Santelia, Davide Torsello, Roberto Citran, Jessica Forde, Adriana Asti, Marco Messeri, Antonio Petrocelli, Silvana De Santis, Luisa De Santis, Leonardo Sartori, Raffaele Foscarini, Amy Werba, Andrea Calgaro, Jacopo Simini, Bianca Osborne, Vasco Mirandola, Pucci Del Santo, Raoul Billerey, Sergio Vastano, Luca Bartoletto, Marco Sartori, Franco Maretto, Andrea Tilli, Franco Bernini, Luisanna Pandolfi
ProduttoreValerio De Paolis
NazionalitàItalia
LinguaItaliano
Dati tecniciLungometraggio, Colore, 92 minuti, 35 mm
MontaggioMirco Garrone
CostumiMaria Rita Barbera
ProduzioneNickelodeon, Partner's Production, Rai Radiotelevisione italiana - Rai 3
DistribuzioneSacis, BIM

Sinossi: Inverno del 1939. Cena e Sergiosono due ragazzi che spendono con disperata allegria la loro infanzia per le strade di Vicenza fra giochi e piccoli furti. Assieme a loro c'è la 'Naja', un piccolo gruppo di coetanei di cui Cena è il capo. Don Gastone, il giovane parroco del quartiere, fa partecipare Sergio ad una recita, in presenza delle autorità. Don Gastone è irruente e bello; le zitelle vicentine hanno per lui ogni ripo di attenzione, in particolare la signorina Immacolata, l'anziana padrona del caseggiato dove Sergio figlio di n.n., vive con la madre e i nonni. Qui viene a vivere Fedora, una giovane e bella prostituta di cui i due amici si innamorano a prima vista. Quando la ragazza farà l'amore con Cena avverrà il primo vero distacco fra i due. Mentre la madre di Sergio di fidanza con Tiziano e la 'Naja' comincia a disperdersi, anche don Gastone si innamora perdutamente di Fedora. Per lei dimentica ogni regola ed ogni prudenza, fino a farsi sorprendere da Immacolata mentre fa l'amore con la ragazza. Lo scandalo è grande: il parroco viene rinchiuso nella casa del clero e Fedora è allontanata con il foglio di via. Intanto Cena, sotto la guida esperta di suo zio il'Ragioniere', coinvolge Sergio in furti sempre più audaci. Una notte i tre vannp a rubare proprio nel negozio di Tiziano. Una guardia notturna li sorprende, uccide il 'Ragioniere' ed è a sua volta ucciso da Cena, che viene catturato e condannato a diversi anni di riformatorio. Ma un giorno riesce a fuggire, e mentre torna verso Vicenza viene investito da un camion militare. Sergio arriva sul posto quando l'amico è già morto.

Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright