ASAC Dati

la Biennale di Venezia: Archivio Storico delle Arti Contemporanee

home > Attività e manifestazioni > Teatro > Ricerca avanzata teatro
 

LA FAMIGLIA DELL'ANTIQUARIO

Partecipazioni

Spettacoli
39. Festival Internazionale del Teatro - Goldoni e il teatro nuovo (2007)


Anno2007
NazionalitàItalia

Sinossi: Rappresentata per la prima volta durante il Carnevale del 1750, La famiglia dell’antiquario è la sesta delle sedici commedie che Goldoni progettò e realizzò in un solo anno, dopo il successo della Vedova scaltra che avviava la sua famosa riforma teatrale. A inquietare la famiglia del conte Anselmo, affetto da smania collezionistica frutto della sua vana erudizione, sono il mai sopito contrasto generazionale tra suocera e nuora - la contessa Isabella e Doralice, figlia del ricco mercante Pantalone – che incarna il ben più ampio scontro sociale e morale tra due mondi in opposizione, tra il lignaggio e la tradizione da una parte e la nuova intraprendenza economica dall’altra. La famiglia dell’antiquario è così l’affresco del lento e crepuscolare declinare di una intera classe nobiliare, di cui si percepisce tutta l’inanità, a fronte dell’impetuoso avanzare di una classe borghese, forte della sua produttività imprenditoriale. E fu forse questo senso di una crisi imminente che serpeggia nel testo a impedire ai suoi tempi quel successo di cui tante commedie goldoniane avevano goduto. Fra i maggiori registi europei, il catalano Lluís Pasqual aveva affrontato Goldoni in una indimenticabile messinscena, Una delle ultime sere di carnovale, realizzata nel 1985. Ma non aveva ancora affrontato il commediografo veneziano, autore amato e frequentato, nella sua lingua originale. Nel cast un protagonista d’eccezione, Eros Pagni, torna allo scrittore veneto con un Pantalone che promette di rimanere indimenticabile. Completano il cast dello spettacolo una squadra di validissimi attori - Virgilio Zernitz, Anita Bartolucci, Gaia Aprea, Enzo Turrin, Paolo Serra -, lo scenografo Ezio Frigerio e la costumista Franca Squarciapino. La famiglia dell’antiquario nasce dalla rinnovata collaborazione tra due teatri – il Teatro Stabile del Veneto e il Teatro Stabile di Genova - intrinsecamente legati alla drammaturgia goldoniana, per naturale vocazione il primo, e per aver contribuito in modo essenziale alla riscoperta del grande scrittore veneziano il secondo.

Nota esecuzionePrima assoluta
Esecuzioni18/07/2007: 21:30 (Teatro Goldoni)
19/07/2007: 19:30 (Teatro Goldoni)
RegiaLluís Pasqual
AutoreCarlo Goldoni
SceneEzio Frigerio
CostumiFranca Squarciapino
Musica originaleAntonio Di Pofi
InterpreteEros Pagni, Virgilio Zernitz, Gaia Aprea, Anita Bartolucci, Massimo Cagnina, Giovanni Calò, Piergiorgio Fasolo, Nunzia Greco, Aldo Ottobrino, Enzo Turrin, Paolo Serra
LuciSandro Sussi
Assistenti alla regiaAlessandro Maggi
ProduzioneTeatro Stabile del Veneto Carlo Goldoni, Teatro Stabile di Genova, La Biennale di Venezia
SostegnoRegione del Veneto
Torna alla pagina precedente

la Biennale di Venezia © 2006   tutti i contenuti sono coperti da copyright